Sede Legale

icon_widget_image Via Neviano, 37 - 73050 Seclì (LE) icon_widget_image +39 0836 309437 icon_widget_image info@cresco.energy

Sede Operativa

icon_widget_image Via Farfisa, 18 - 60021 Camerano (AN) icon_widget_image +39 071 7300028 icon_widget_image info@cresco.energy
cogenerazione

Cogenerazione e Microgenerazione

COGENERAZIONE
E  MICROGENERAZIONE

CRESCO

La cogenerazione è un sistema che permette la produzione combinata e contemporanea di energia elettrica e energia termica, da un unico impianto. Il cogeneratore infatti è una turbina, o motore endotermico, che produce elettricità e acqua calda recuperando il calore dai fiumi di scarico, con beneficio sull’ambiente e i costi dell’azienda.

La cogenerazione può essere applicata anche in scala ridotta, esistono infatti impianti di microgenerazione realizzati con cogeneratori di potenza elettrica inferiore a 50kW, adatti per piccole imprese e anche per il residenziale.

I motori a combustione interna (MCI) sono attualmente il sistema di cogenerazione più diffuso ed efficace.

L’energia meccanica dell’albero motore alimenta un generatore che produce energia elettrica.

Attraverso degli scambiatori di calore, viene recuperata energia termica dai gas di scarico e dal circuito di raffreddamento dell’olio. Il calore di recupero può essere utilizzato sotto forma di acqua calda o di vapore, a seconda delle necessità.

I vantaggi della cogenerazione e della microcogenerazione

  • elevata affidabilità
  • costi di investimento limitati
  • buoni rendimenti elettrici
  • utilizzo per carichi variabili

Agevolazione fiscale per gli impianti di cogenerazione e microcogenerazione

L’Unione Europea con le Direttive UE 2018/844, 2018/2001, 2018/2002 e 2019/944 spinge all’utilizzo delle agevolazioni fiscali e dell’innovazione tecnologica, da parte dei Paesi aderenti, come fattori determinanti per attuare una transizione energetica che abbandoni il carbone a fronte di un maggiore utilizzo di fonti rinnovabili.

In quest’ottica un’importante occasione per la diffusione su larga scala di impianti di microcogenerazione è data, in Italia, dalla Legge di stabilità 2018 che ha introdotto per la prima volta la possibilità di detrarre il 65% delle spese per l’acquisto e la posa in opera di microcogeneratori, in sostituzione di impianti esistenti, fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro.

Il Dm Economia 27 ottobre 2011 ha introdotto, a partire dal 1° febbraio 2012, una serie di semplificazioni fiscali e procedurali per le “officine di microcogenerazione” (officine elettriche dotate di impianto di microcogenerazione ad alto rendimento avente potenza elettrica complessiva non superiore a 50 kW) alimentate con gas naturale, gasolio o gpl.

Successivamente, il Dm Sviluppo economico 16 marzo 2017 ha disciplinato la semplificazione delle procedure per realizzare ed esercire impianti di microcogenerazione ad alto rendimento (come definiti dal Dlgs n. 20/2007) e impianti di microcogenerazione alimentati da fonti rinnovabili, attraverso l’utilizzo di modelli unici.

Servizi
Diagnosi Energetica
Servizi
Autoproduzione
Servizi
Efficentamento
Servizi
Gestione Tee
Servizi
Contratti EPC
Servizi
Super Bonus 110%

Progetti

Progetti